Cristina Kristal Rizzo

ERWARTUNG

C’è questa parola magica, Melancholia, che ha un’origine antica
È una parola che deriva dal greco: μελαγχολία.
È composta da: μέλας nero e χολή bile.

In poche parole significa bile nera. Ippocrate, medico greco riteneva che l’”umore nero” fosse la causa dell’alterazione dello spirito che diventava cupo e triste. Una tristezza co-stante, lacerante, profonda, inaudita e inesprimibile, la malinconia è stata spesso associata alle donne, considerata una sorta di “peccato di debolezza” che andava represso. Tuttavia, proprio attraverso questa tristezza contemplativa, le avanguardie femministe del XIX e XX secolo hanno abbracciato la malinconia come uno strumento per sfidare le strutture di potere delle norme sociali e per esprimere la loro lotta per l’uguaglianza.

ERWARTUNG si innesta nello scorrere del tempo sulla figura di un doppio al femminile, evolvendosi ai confini dell’astrazione e della figurazione, il reale e l’immaginario, ciò che appare e ciò che è nascosto, manifestazione di una complessità interiore a doppia im-magine e di un languore corporeo dove tutto sfuma.

Concept e coreografia: Cristina Kristal Rizzo Danza: Giulia Cannas
Luci: Gianni Staropoli
Costumi: Serena Trevisi Marceddu
Produzione: Fuorimargine – centro di produzione di danza e delle arti performative della Sardegna

 

CONTATTI
produzione@fuorimargine.eu
+39 333 343 4144

Foto: Laura Farneti

Associazione Culturale Spaziodanza
via Cornalias 24, Cagliari 09121
partiva iva: 01691040925
PEC: associazione.culturalespaziodanza@pec.it

Utilizziamo i cookie per offrirvi una migliore esperienza del sito web.

Cookie Policy
Privacy Policy
Consenso Cookies


Dark mode

Website design: Subtitle Development: MB/MH
© Spaziodanza 2023